Old but gold

GOULASH MON AMOUR

Vi ripropongo un post del mio vecchio blog, pubblicato in data 04 marzo 2007 alle 13:06:00, ma sempre attuale 🙂

GOULASH MON AMOUR
(cat. POETI METROPOLITANI)


Style1 e Manowar rientrano dalla vittoriosa trasferta di Maniago assieme ai compagni di squadra e si fermano in locale un po sconosciuto in posizione geografica assolutamente inimmaginabile.

Ore 23:30 viene ordinato il cibo. Mentre la squadra si accontenta di ordinare il galletto con le patatine, i due temerari dicono “perchè no ciolemo el goulash?” eh si eh… tra il dire e il fare c’è di mezzo il niente e così sia: ordinato un galletto con patate e un goulash con patate in 2. Prima della morte Style1 invia sms ad amici con testuali parole

Son in un posto no so dove.arredado tutto tipo maya e stago per ordinar un galletto e un goulash.Hardcore

Al messaggio Sgranzo si esalta mentre Paolo cazzia Style1 (strano) per motivi ignoti.
Arriva il galletto.
Style1 chiede le posate e viene annichilito dagli altri che lo informano che non si usano. Ah. Non sapevo. Scusè. Tutto a posto. Arriva il Goulash. Arriva il Goulash.No, non ci siamo capiti.

ARRIVA IL GOULASH

voi dovete sapere che quello non era Goulash, bensì IL goulash.

Otto quintali di carne cucinata con vagonate di cipolle peperoni pomodoro e bombe atomiche.
Style1 ride. Manowar anche.
Style1 mangia. Manowar anche.

Style1 fa notare che ha una vena del palato grossa come un tubo, che ha una portata di un litro di sangue al secondo. Manowar ride. Style1 mangia. Manowar anche.
Si capisce che più si mangia più aumenta il goulash.

Viene ordinato altro pane. Style1 ipotizza di poter accendere i petardi sfregandoli sulla propria lingua. Manowar ride. Style1 anche. Manowar mangia. Style1 anche.

Iniziano le ipotesi sulle condizioni del giorno successivo al momento di recarsi in bagno.
Style1 afferma che prenderà un aulin prima del momento. Style1 proclama che essendo Papa istituirà il dolmen di goulash rimanente sul piatto a nuovo dio dell’umanità.

Ore 00:23 Manowar e Style1 si rendono conto che solo loro nella tavolata stanno continuando a mangiare mentre tutti hanno finito. La gente fa notare a Style1 che lui sta mangiando per inerzia anche se non ne è più in grado. Manowar afferma di aver sudato più mangiando che in partita. Style1 ipotizza di ordinare due gatorade. Vengono finite le patate fritte. Il goulash non è terminato ma Style1 e Manowar si.

Style1 con il gesto della lavanda delle mani con salvietta deumidificata al limone va a decretare la fine della cena. Manowar accetta.Style1 stende la salvietta sopra il poco goulash rimasto a mo di telo sopra a un cadavere.
Style1 e Manowar escono dal locale e si fanno accompagnare a casa.

Il resto è storia nota.

 

You Might Also Like

1 Comment

  • Reply
    Sara
    24 Agosto 2013 at 11:02

    Post epico.

Leave a Reply